Beato Carlo d'Austria

Gesù Divina Misericordia

Ultime notizie

Conferenza dell'Arcivescovo mons. Gianpaolo Crepaldi in occasione della presentazione del libro "Carlo I d'Austria".

Leggi tutto...
 

RELAZIONE SUL PELLEGRINAGGIO DI PACE DELL’UNIONE DI PREGHIERA BEATO IMPERATORE CARLO PER LA PACE TRA I POPOLI
Trieste, 23 ottobre 2010 e Gorizia, 24 ottobre 2010

Si è svolto a Trieste e a Gorizia, rispettivamente sabato 23 ottobre e domenica 24 ottobre 2010, l’annuale pellegrinaggio internazionale di Pace dell’Unione di Preghiera Beato Imperatore Carlo per la Pace tra i Popoli.
I significati del Pellegrinaggio internazionale di Pace e le motivazioni che hanno indotto a scegliere le città di Trieste e Gorizia sono stati illustrati ai giornalisti il giorno di lunedì 11 ottobre presso la sala conferenze del Circolo della Stampa a Trieste.

Leggi tutto...
 

Unione di preghiera Beato Imperatore Carlo per la Pace tra i Popoli

Sabato 23 ottobre 2010 - Trieste
Domenica 24 ottobre 2010 - Gorizia

Leggi tutto...
Un episodio - lettura 13 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

Il beato Carlo I d’Austria, fu un uomo profondamente cristiano, di grandi ideali, integrità morale e di ampiezza di vedute, si impegnò intensamente per la Pace, pose le basi di uno stato moderno, amava e rispettava profondamente la propria moglie e i propri figli.

Fu anche un uomo capace di superare le rigide imposizioni del cerimoniale di Corte. Ciò viene anche testimoniato dal racconto che un amico, il signor Sergio Baldassi ci ha fatto avere. Questo interessante racconto, già pubblicato sulla rivista “Umago Viva”, ha avuto come protagonista una sua parente, la signora Angiolina Carciotti in Manzutto.

L’episodio, avvenuto nel 1917 nel territorio di Umago, in Istria, è stato raccolto, con dovizia di particolari, dalla signora Maria Rossi Manzutto dalle testimonianze dirette delle signore Angiolina Carciotti ed Eugenia Moro vedova Zacchigna. Ecco una sintesi.

Le due signore, in quel periodo giovanette, mentre si trovavano sulla spiaggia di San Pellegrino, contornata di bei prati, dopo aver risciacquato ciascuna la propria cesta di biancheria nella vicina sorgente, si accingevano a far ritorno a casa, a Seghetto.

La strada provinciale transitava nei paraggi e mentre vi si avvicinavano, osservarono un fitto polverone che avanzava. Passato il primo momento e schiaritasi l’atmosfera, videro parecchie autovetture ferme; uno spettacolo inusuale per l’epoca.

C’era un via vai di ufficiali austro-ungarici che si davano da fare per approntare in grande stile uno spuntino all’aperto.

Alcuni ufficiali del gruppo si accostarono infine alle ragazze che erano rimaste a guardare meravigliate e le invitarono ad unirsi alla comitiva. In un primo momento esse si schernirono, ma l’insistenza era tanto gentile che finirono per accettare.

Con delle pietre furono improvvisati i sedili, e così, sistemati tutti, ebbe inizio il pranzo con l’Imperatore Carlo I d’Asburgo. Le due giovani, sorprese ed emozionate, vennero fatte prendere posto ai lati dell’Imperatore, accanto c’erano dei generali e altri ufficiali.

Terminato il pranzo l’Imperatore interloquì con le giovani e alla fine ordinò che venissero loro regalate due bottiglie di vino e parecchi dolci, un giovanetto che poco distante accudiva agli armenti venne chiamato vicino ed ebbe in dono delle mele.

Quando il corteo delle vetture imperiali si fu allontanato, le giovani si avviarono rapidamente verso casa per raccontare a tutti quello che era loro capitato.

 

Carlo I d'Austria tra politica e santità

Disponibili le registrazioni delle trasmissioni "Lettura d'autore: Carlo I d'Austria tra politica e santità" trasmesse su Radio Nuova Trieste nell'estate del 2010, a cura di don Vincenzo Mercante.

Clicca qui per ascoltare le trasmissioni.

Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia. - Vincenzo Mercante
Licenza Creative Commons